Utilizziamo i cookie per migliorare il funzionamento del sito e la vostra esperienza online. Continuando a navigare nel sito accettate l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni sui cookie e sul nostro regolamento. Regolamento sulla privacy

Il marchio REKORD

Se le fabbriche di bricchetti del distretto carbonifero del Reno hanno concordato già nel lontano 1904 di utilizzare il marchio congiunto “Union” per i loro prodotti, per molto tempo in Lusazia è stata presente una grande varietà di nomi, fonte di confusione. Si usava dare ai prodotti i nomi delle figlie del titolare della fabbrica, come nel caso dei bricchetti Ilse e Victoria, oppure si sceglievano marchi che riflettevano le idee politiche (ad es. bricchetti “Fürst Bismarck”) o un significato simbolico (bricchetti “Kraft”, che significa forza).

Quando fu fondata la Repubblica Democratica di Germania e le fabbriche vennero nazionalizzate, questa moltitudine di nomi sparì. I bricchetti erano chiamati con una denominazione che indicava esclusivamente lo stabilimento di produzione. Poco dopo, tali nomi furono sostituiti con abbreviazioni che solo gli esperti erano in grado di decifrare. Tuttavia questi prodotti senza nome erano difficili da vendere, soprattutto all’estero. Ragion per cui all’inizio degli anni Settanta si decise di indire un concorso, e l’idea vincitrice fu quella del produttore di bricchetti Hans-Jochen Hampel che aveva suggerito il nome “Rekord”. Hampel ricevette un premio di 500 marchi e i bricchetti della Germania dell’est furono finalmente uniti sotto un unico marchio.

Nel 1961 venne registrata ufficialmente come marchio la combinazione nome + logo REKORD, da allora sinonimo di piccoli pacchetti energetici lavorati in modo da soddisfare i massimi standard qualitativi. L’evento segnò anche la nascita del diavoletto rosso REKORD, la mascotte che col suo sorriso furbo accompagna ancora oggi il marchio.

Come molte altre cose, all’epoca della riunificazione tedesca anche il marchio REKORD venne messo in discussione, ma poiché molti studi dimostravano che si era già ben consolidato a est, si decise di lasciarlo invariato. Anche oggi, oltre 50 anni dopo la sua registrazione, gran parte delle persone associa i bricchetti in lignite al marchio REKORD e al diavoletto rosso. Noi di REKORD ci impegniamo al massimo per garantire che continui a essere così, e andiamo avanti nello scrivere la lunga storia di successo dei bricchetti REKORD.